a project by ICCG
 

Le menzioni speciali

 

Il cortometraggio CLIMATE CHANGE ADAPTATION FOR A SUSTAINABLE FUTURE: KARA KULJA KYRGYZSTAN, della Kyrgyzstan Mountain Societies Development Support Programme (Kyrgyzstan) ha ricevuto la seguente menzione:

Il rimpianto per il clima che cambia, facendo scomparire da anni nevi e ghiacciai dagli occhi e dalla memoria di gente sconcertata. I cambiamenti climatici come autentico affronto all'identità delle persone. Affronto alla storia millenaria, alle tradizioni delle comunità montane e rurali. Tra le tante, la figura del “misuratore di clima” dà, nella sua bellezza, un valore aggiunto al cortometraggio.


 

Il cortometraggio ENERGY SOVEREINGNTY, di Citt Williams e Randall Wood (Giappone) ha ricevuto la seguente menzione:

Le popolazioni indigene e le comunità locali sono sempre più consapevoli della necessità di contribuire a trovare soluzioni ai problemi del clima e a quelli di un più  corretto e meno impattante approvvigionamento energetico. La determinazione dei singoli e la solidarietà di comunità coese, fa da esempio e spinge lo spettatore a rafforzare il proprio impegno civile.

 

Il cortometraggio GLOBAL WARMING, di Peter Vadocz ha ricevuto la seguente menzione:

Una piccola, semplice invenzione sulla serialità del clima. Un piccolo paradosso spaziotemporale che ci intrappola. Una provocazione che resta in mente, immersa tra tanti, altri messaggi che invece invadono la nostra percezione eppoi svaniscono. Efficace e sorprendente; lo spettatore capisce lo stratagemma dopo la prima metà del filmato. Ne sorride e ne è amareggiato nello stesso tempo.


Il cortometraggio WORLD ENERGY OUTLOOK – A GROWING CONSTIPATION, di Alexandra Nikoleris ha ricevuto la seguente menzione:

Il coraggioso tentativo, riuscito, di affrontare il tema in modo da creare un racconto non convenzionale, ironico, sfrontato ma non solo. Il tutto giovandosi di un gusto grafico innovativo che tende all'essenziale e ad una certa eleganza. La rischiosa metafora della stitichezza doveva essere proposta appunto con stile cercando originalità anche visiva e si può dire che l'intento sia stato felicemente compiuto.